L’Umbria che non ti aspetti

Tra qualche giorno parteciperò al mio primo Blogger Tour dal titolo L’Umbria che non ti aspetti. 

Visiterò Allerona, Città della Pieve, Fabro,  Ficulle, Montegabbione, Monteleone d’Orvieto, Paciano, Panicale, Parrano e  Piegaro e non vedo l’ora di raccontartelo.

Io sono assai gasata anche perché potrò inaugurare la prima rubrica de ilmiogirointornoalmondo.it. Infatti ogni settimana pubblicherò un post descrivendo quello che ho visto e i posti che ho visitato con un occhio di riguardo come sempre al turismo pet friendly #turismocanino e alla #fotografia. Chissà forse troverò anche un fotografo da citare con l’hashtag #un_paese_un_fotografo

Ma non finisce qui!  Un estratto delle presentazione del tour, vi farà venire voglia  di scoprire le meraviglie di questo bellissimo angolo d’ Umbria.

 L’ Umbria che non ti aspetti in collaborazione con Città della Pieve and friends  

Tutti conoscono l’Umbria per essere il cuore verde d’Italia e per le sue città più famose come Perugia, Assisi, Orvieto, Gubbio e Spoleto.
L’Umbria è però ricca di luoghi meno noti dal grande pubblico ma di una bellezza unica.

Il nostro vuole essere un viaggio alla scoperta proprio di uno di essi, esattamente di quel territorio compreso tra il Lago Trasimeno a nord e Orvieto a sud, un microcosmo considerato minore, per certi versi quasi sconosciuto perché fuori dalle rotte del turismo di massa, fatto di piccoli centri dove la vita scorre a misura d’uomo, nei quali si concentrano le memorie profonde della storia d’Italia e si ritrovano i valori più antichi delle nostre tradizioni.

Qui il paesaggio rispettosamente modellato e protetto nei secoli dall’uomo si estende a perdita d’occhio sulla linea dell’orizzonte, ricco di borghi adagiati sui colli che dominano il vasto ed affascinante territorio della Valdichiana.

[…]Dagli etruschi al rinascimento, i percorsi si snodano tra la bellezza dei paesaggi ed il fascino dei borghi, alla scoperta di opere d’arte uniche, di vecchi e nuovi mestieri e delle eccellenze enogastronomiche del territorio.

Ovunque si volga lo sguardo, sarai sempre al centro della bellezza.

Quella bellezza così magistralmente rappresentata dal più grande interprete di questo territorio che è Pietro Vannucci detto Il Perugino al quale Città della Pieve, il più grande tra i borghi di quest’area, ha dato i natali.

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato! Riceverai una email ogni volta che pubblicherò una nuova notizia sul Blog Tour L’ Umbria che non ti aspetti!

Nel frattempo in Italia

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *