10 cose da fare a Kyoto

Kyoto è stata la capitale del Giappone fino al 1868 anno di inzio della Restaurazione Meiji. Per più di mille anni è stata la culla della cultura giapponese e la sua vocazione tradizionale si nota subito, appena scesi dal treno.

1.Yasaka Shrine[ Metro: Keihan Gion Shijo Station]

Santuario protettore del quartiere Gion. E’ il luogo ideale per godersi un po’ i giapponesi vestiti con i loro kimoni l’atmosfera shinto .


2. Kiyomizu dera

Situato nella zona orientale di Higashiyama, Kiyomizu-dera è uno dei templi più famosi e celebrati di Kyoto. Il tempio fu fondato nel 778 d.C. e contiene edifici del 17 ° secolo, tra cui una sala principale designata come tesoro nazionale. Il palcoscenico in legno del tempio è senza dubbio ciò per cui il tempio è più famoso, offrendo una vista panoramica eccezionale di Kyoto che sorge da un mare di aceri.

3. Kyoto Tower e la stazione

La stazione di Kyoto è veramente molto grande. Al suo interno si può trovare di tutto. Da ristoranti ad hotel a gelaterie molto particolari (come nella foto). Vicino alla stazione si trova la Kyoto Tower, alta 131 mt, l’ingresso è a pagamento, regala panorami molto suggestivi.

4. Il castello di Nijo jo . Sito Unesco.

Il primo Shogun, Tokugawa Ieyasu, diede ordine di costruire questo castello, che fu teminato nel 1603.
Tokugawa Ieyasu è un personaggio molto importante per i giapponesi poichè ha unificato l’intera nazione garantendo, lui prima , la sua dinastia poi, più di due secoli di pace (1600-1867) per un totale di 15 generazioni fino alla fine dello Shogunato e all’inizio della Restaurazione Meiji.

Insomma una tappa imperdibile. Un sito grande e frequentatissimo in cui bisogna togliersi le scarpe prima di entrare a vedere le stanze dello Shogun…ovviamente tutte ornate d’oro e con disegni di animali feroci che rappresentano la forza di chi ci viveva.

5. Gion

View this post on Instagram

Gion ~Kyoto

A post shared by Federica (@ilmiogirointornoalmondo.it) on

Il quartiere dei divertimenti o “mondo galleggiante”, insieme a Pontocho è uno dei quartieri tipici della città dove si possono trovare sale da te e donne vestite con il costume tradizionale.

6. Okonomiyaki e birra

Assaggiare gli Okonomiyaki era uno degli obbiettivi del mio viaggio, ma non avrei mai pensato mi sarebbe piaciuto cos’. Insomma non c’è niente di meglio che recarsi in uno di quei locali tipici vicino alla stazione sedersi davanti alla piastra sorseggiando una birra giapponese guardando cucinare il proprio okonomiyaki. Super!

7. Mercato Nishiki

Viene soprannominato la “cucina di Kyoto ” e se andrete a passeggiare in questo vicolo coperto capirete perchè. Qui troverete risposta a tutti i vostri desideri di shopping…. e ad un certo punto incapperete anche in un bellissimo tempio! 😉

8. Le botteghe di lanterne

Un’altra delle cose che ho adorato di Kyoto è stata la bottega artigiana delle lanterne, mi sono attaccata con il naso alla vetrina e ho potuto constatare che le disegnano e le colorano artigianalmente. Bellissimo.

9. Le passeggiate lungo il fiume

Ideale per una passeggiata romantica o per mangiare il pranzo da asporto durante la bella stagione. La riva del fiume Kamo -Gawa è il luogo ideale.

10. Le gite fuori porta

Arashiyama

Fushimi Inari Taisha

ma questo è un altro post! 😉