Notturno

Contesto: Colmar – Petite Venice – all’accensione dell’illuminazione notturna. 

Luci: faretti, lampioni per la strada ed illuminazioni derivanti dagli addobbi di Natale.

Sfondo: sul canale 

Soggetti: statici. 

L’obbiettivo era creare un’immagine cartolina che rappresentasse la bellezza di questo scorcio di paesaggio. L’esecuzione è stata difficile, perché l’intensità delle luci cambiava abbastanza velocemente, così come i colori. L’unico punto panoramico per poterla scattare era invaso da moltissime persone, che spingevano e toccavano il cavalletto, impedendone la stabilità.  

Tipo macchina fotografica: Reflex Nikon D5100

Obbiettivi: 18-55

Modalità di scatto: manuale

 Tempo: 1\15 s

Diaframma: 4.2 f

Iso: 640

Raw e jpg 

Cavalletto 

Di seguito potrai dire la tua su questa foto. Lascia un commento 🙂

Torna a Fotografia

14 risposte a “Notturno”

  1. Grazie per averci fatto partecipare alla tua iniziativa!

  2. Mi piace moltissimo questo scatto, non trovo alcun difetto… Trasmette un’aria di magia e rappresenta ottimamente l’atmosfera che si respira durante le festività natalizie. 😊

    1. Grazie Federica, mi fa molto piacere che ti piaccia . Era uno scorcio bellissimo e volevo assolutamente portare un ricordo a casa con me!

  3. ilmiogirointornoalmondo dice: Rispondi

    Grazie a te Ale! 🙂
    Mi permetto di commentare la tua foto, da profana ovviamente, perché i notturni sono il mio cruccio da che ho preso in mano una reflex! 🙂
    Concordo con Jessica che la foto esprima l’atmosfera del Natale e fa venire voglia di cioccolata calda e copertina.
    Il commento tecnico che mi sento di fare in base alla mia esperienza ( sono andata a vedere le impostazioni delle mie foto in archivio 🙂 )è che, forse in un contesto di esecuzione più semplice, si poteva provare ad abbassare gli ISO e magari compensare con i tempi l’eventuale perdita di luce. Cosa ne pensate?

    1. Concordo .. pero essendoci molti turisti e rischio di vibrazioni al cavalletto probabilmente non ha potuto osare molto con i tempi .. altrimenti penso che sarebbe stato meglio diminuire gli iso e aumentare i tempi 🙂

  4. Intanto grazie a tutte e due per i bellissimi commenti. Non sono assolutamente un’esperta, anzi sto ancora sperimentando e imparando. Di notte preferisco scattrae con Iso alte (ma è un mio gusto personale ). I tempi li avevo allungati tantissimo, perché era molto buio. Senza farlo non sarebbe venuto niente. Però in mezzo alla folla, non potevo aumentare troppo i tempi di esposizione, perché ho dovuto fare questa foto 10 volte! Ogni volta che toccavano il cavalletto, veniva mossa 😉. In condizioni migliori proverò a vedere la differenza!

  5. Questo scatto mi piace molto perchè in effetti rappresenta le feste di natale, le luci, i regali, un atmosfera che mette allegria. Ottima l’inquadratura. Dal punto di vista tecnico tutto ok, se usavi un tempo più lungo avresti avuto il micromosso delle barche. Eventualmente in post produzione avrei aperto solo un po’ le ombre . Good job Ale e grazie per questa rubrica

    1. Grazie del suggerimento Anna, in effetti non ci avevo pensato. La prossima volta, proverò a vedere se mi piace di più l’effetto che ottengo

  6. ilmiogirointornoalmondo dice: Rispondi

    Ciao a tutte,
    ahah ho anch’io scatti ripetuti n volte sperando esca quello che mi ero prefissata. 🙂
    Sono d’accordo con Anna per quanto riguarda l’inquadratura.
    Domanda. Aprendo le ombre ci avrebbe guadagnato il riflesso delle barche, giusto?

    1. In verità non ci sono barche nello scatto. Quello a sinistra è un ristorante che dà sul canale e quelli a destra sono i riflessi degli edifici sovrastanti 😉

      1. ilmiogirointornoalmondo dice: Rispondi

        sembrava un traghetto con ristorante..sai di quelli sempre attraccati….invece è una terrazza ahah vabbè chiedo venia 🙂

        1. è ma figurati si vede poco! 🙂

  7. La foto mi piace molto ; unico consiglio é di attenuare le luci blu in post produzione aumentando la temperatura 🙂

    1. Ciao Gloria, grazie del suggerimento, sai che non ci avevo proprio pensato?!

Lascia un commento