Un pomeriggio a Lardarello!

 

Lardarello e il Museo della geotermia nel cuore della Valle del Diavolo.

Quando la geotermia diventa un’attrazione turistica. Ideale per #turismocanino

Viaggiando nella meravigliosa campagna toscana, tra le province di Pisa, Grosseto e Siena, dopo un’ora e mezzo di auto, arriviamo nel centro mondiale della Geotermia. Ad accoglierci è un paese caratteristico: Larderello, sede del Museo della Geotermia, allestito all’interno del Palazzo De Larderel dal nome del fondatore dell’industria geotermica Francesco De Larderel, che pionieristicamente iniziò le sue attività nel 1818.

Visitare il museo è un’esperienza a più piani sensoriali. Inizialmente il visitatore è attratto dalle ricostruzioni storiche e dai video multimediali che spiegano, tramite un percorso che si dipana in 10 sale, la storia dell’utilizzo delle acque e dei vapori geotermici, dagli usi termali alla scoperta dell’acido borico, fino all’utilizzo del vapore per la produzione di energia elettrica, mettendo in evidenza i metodi di ricerca e di perforazione caratteristici di quest’area geografica.

L’esperienza prosegue sul piano emozionale prendendo contatto con la realtà industriale che mantiene, in un connubio di antico e moderno, edifici storici ed edifici attuali che ospitano la sede della multinazionale Enel Green Power S.p.A., titolare delle concessioni minerarie per la coltivazione della risorsa geotermica per la produzione di energia elettrica.

La visita, che prevede alcuni percorsi da poter scegliere, prosegue con l’ausilio di una guida che, sfruttando le auto private, accompagna il visitatore presso un vicino pozzo geotermico, utilizzato appositamente per mostrare ai visitatori la potenza del vapore. La guida, dopo una dettagliata spiegazione sull’utilizzo dei pozzi e dell’energia geotermica, attiva una valvola e apre il pozzo all’atmosfera. In pochi attimi una colonna di vapore si alza nel cielo salendo alta a creare una nuvola chiara e provocando un rumore potente che emoziona. Lo spettacolo è bellissimo.

L’ingesso al museo è gratuito ed è una buona soluzione se fate del #turismocanino. Se passate nei fine settimana non dovrebbero esserci problemi all’ingresso dei pelosi. Attenzione al pozzo che fa veramente molto rumore. Io ho lasciato Pucio e Penny in auto.

#fotografiaArrivando a Lardarello si possono fotografare i bellissimi paesaggi della campagna pisana.
A Lardarello si possono fare delle foto di archeologia industriale.

Ringrazio il Museo della Geotermia di Enel, nella persona di Francesco Lazzeri, che mi ha aiutata nella stesura di questo articolo.

Per informazioni riguardo al museo :
Enel Green Power

Impianto geotermico di LArdarello. Foto di Enel Green Power .

Leggi anche:

5 buoni motivi per passare un weekend a Saturnia!

6 buoni motivi per fare una vacanza a Lucca e dintorni