Mombaroccio (PU)

Mombaroccio è un comune della provincia di Pesaro-Urbino situato sulle colline pesaresi. Una vera bellezza che vale la pena di essere raccontata.Sono andata a visitare questo paese insieme a mia madre e per l’occasione ho coniato un altro hashtag : #a_spasso_con_mamma …in questo caso a #MOMbaroccio [oh oh].

#a_spasso_con_mamma

Ebbene sì devo ammetterlo ogni tanto mia mamma mi porta a conoscere luoghi interessanti.
Dopo una mattinata fiacca ci siamo dirette verso Mombaroccio. Da Pesaro ci vuole circa una mezz’oretta di macchina. La strada è molto bella soprattutto in primavere perché costellata di piante con infiorescenze colorate tipo pesco e biancospino. #fotografia Le colline della provincia di Pesaro si prestano ad essere fotografate, sono bellissime e molto colorate. Arrivati a Mombaroccio non scordatevi di passeggiare sulle mura per fotografare il panorama, da Ancona a Rimini .

#turismocanino Prima di partire all’avventura abbiamo portato Pucio e Penny a correre in spiaggia a Pesaro. Fuori stagione si può fare ed è veramente bello per i cagnolini che si divertono molto. Quindi non c’erano a Mombaroccio, ma possiamo dire che ci fossero stati non ci sarebbero stati problemi.

Il Borgo

Il Borgo di Mombaroccio si presenta molto bene. Ad accogliere chi arriva c’è un sontuosa porta medioevale. Questo borgo, infatti,  risale al XIII secolo e conserva la sua struttura di Castello fortificato.
Durante il Rinascimento, nel periodo dei Marchesi del Monte, fu frequentato da personaggi illustri come Guidubaldo (matematico , fisico e astronomo; 1545-1607, collaboratore di Galileo e compagno di studi di Torquato Tasso).
La storia di “Monte Baroccio”seguì  quella di Pesaro e dei suoi Signori i Malatesta e gli Sforza. Nel 1631 la città entrò a far parte dello stato Pontificio.

Oggi Mombaroccio è sede di molti Musei ed esposizioni permanenti.
Noi abbiamo visitato il Museo della civiltà Contadina, il Museo di Arte Sacra e la Mostra di Fotografia. Si trovano nel ex convento dei Frati Girolomini, il Museo della civiltà contadina si trova nei sotterranei.

La cortesia degli abitanti di Mombaroccio è evidente, infatti un addetto della Pro-Loco ci ha aperto la mostra nonostante fosse giorno festivo.
Da vedere: Porta Maggiore, la Piazza, la chiesa di San Marco, il giardino del Palazzo del Monte, il santuario del Beato Sante, Il museo della civiltà contadina.

 

Se sei a spasso per le Marche, leggi anche:

Marche