Paris pour les débutants ovvero Parigi in 15 fermate di Metrò_ Parte I

Chi conosce Parigi sa che è bello perdersi in questa grande città. Ci sono sempre scorci nuovi da scoprire e quando ti senti stanco/a si trova sempre  un autobus o un metrò che ti riporta a casa.  Chi non conosce Parigi, “va sempre un po’ in stress” quando deve organizzarvi un weekend perché è una grande città con un enorme quantità di cose da vedere, alcune anche costose.
Questa vuole essere una breve guida per non stressarsi. Quindici fermate di Metrò che vi risolveranno il Weekend a Parigi senza doverci ragionare troppo su e un piccolo “trucco” per risparmiare sulle principali attrazioni.

1. La Defense – linea 1 

I lavori di costruzione di questo quartiere, che si trova a 3 km ovest del  17° arrondissement, iniziarono alla fine degli anni 50 per opera dell’ architetto danese Johann Otto von Sprekelsen. Pieno di grattacieli sede dei ministeri e delle più importanti società francesi e non, merita una visita se non altro, per la vista.

Vista dalla scalinata del Grande Arco della Fraternità

Infatti, il Grand Arche de la Fraternitè ,  grattacelo a forma di arco sede degli uffici di uno dei ministeri francesi, oltre ad essere spettacolare nella sua architettura regala una splendida vista dell’ Arco di Trionfo. Salite sulla scalinata che vedrete una volta usciti dalla metropolitana e arrivati in cima date le spalle al magnifico palazzo. In lontananza anche se c’è foschia dovreste riuscire a vedere l’Arco di Trionfo.

2. Charles de Gaule- Étoile- linea 1   Se siete arrivati con la metro fino a qui, una volta risalite le scale dovreste vedere l’Arco di Trionfo. Situato in Place Charles de Gaulle, è collocato a circa 2 km da Place della Concorde ed a circa 3 km da La Defense.

Arco di Trionfo

A volerlo fu Napoleone  nel 1806 in ricordo delle sue vittorie, ma non gli fu di gran fortuna perché fu completato solamente nel 1836 …dopo le sconfitte e anche dopo la sua morte. Oggi è al centro di una delle più grandi rotonde di Parigi ma merita sicuramente una visita. Dal 1920 anche monumento al Milite Ignoto.

Da qui imboccate, a piedi, l’Avenue de Champs Elisèes fino a raggiungere Place de la Concorde. Quando arriverete alla fermata di metrò Champs Elisèes – Clemenceau potrete imboccare Avenue W. Churchill per ammirare Le Grand Palais , la Galeries Nationales di Grand Palais e Le Petite Palace con il suo Museo delle Belle Arti oppure imboccare Avenue de Marigny per ammirare il Palazzo dell’Eliseo. Ritornati su Av. De Champs Elisèes raggiungete l’obelisco in Place della Concorde.

Obelisco di Place de la Concorde

Da Place della Concorde non imboccate subito la via dei Giardini di Tuileries ma fate una deviazione in direzione di Place de La Madeleine, imboccando Rue Royale. Da Place de La Madeleine rientrate in Rue Royale , questa volta fino all’incrocio con Rue de Faubourg St.Honorè (sulla sinistra dando le spalle alla Place de la Madeleine) raggiungete Rue de Castiglione e da li Place Vandome. Da Place Vandome tornate seguendo la via da cui siete venuti verso Rue De Rivoli che vi porterà dritti al Museo del Louvre.
Se avrete fatto tutto questo percorso vi saret guadagnati una pausa rigenerante quindi, se non trovate la fila,  vi consiglio di riposarvi da Angelina, in Rue de Rivoli, una super pasticceria molto conosciuta e rinomata, dove potrete mangiare i dolci tipici tra cui il Mont Blanc.

3. Louvre- Rivoli- line 1

La Piramide del Louvre

Tappa fondamentale per chi visita Parigi per la prima volta, ma anche per gli affezionati della città che scoprono piano piano tutte le sue opere. Il Palazzo del Museo Louvre, risale al XIII secolo, fu costruito come fortezza e  trasformato in residenza reale nel XVI sec. . Già dal 1793 divenne un museo. E’ enorme e pieno di cose da vedere, non stupitevi di non riuscire a vedere tutto. Vi consiglio di scegliere le opere che vi interessano o quelle più famose e poi di dedicarvi a musei più piccoli.
Infatti a Parigi c’è un elevato numero di  musei da visitare, ho già citato la Galleria delle Belle Arti , ma c’è anche il Museo della Moda  oppure  quello della Fotografia. Impossibile non citare il Museo d’Orsay o quello dove sono raccolte le opere di  Monnet. Insomma ce ne abbastanza da trovarsi in difficoltà nella scelta.

Che musei scegliere e quanto costano?

Personalmente quando devo organizzare delle visite ai musei di Parigi mi appoggio al portale Parigi.it , tutto in italiano, permette di acquistare comodamente dal divano di casa i biglietti salta-fila per molti servizi come trasporti, musei,  attività e  di prenotare delle visite guidate in italiano (molto utili se come me siete a digiuno di nozioni artistiche). Propone anche il Paris  Pass trasporti+ musei , molto conveniente.

Penso sia molto comodo perché vi permette di programmare i tempi e la spesa della vostra vacanza con l’anticipo di cui avete bisogno. Arrivati a Parigi non dovete più pensare a niente se non godervi la città e le sue attrazioni. Per maggiori informazioni: https://www.parigi.it/

Eros e Psiche

4. Citè- linea 4
Ri -immergetevi nella Parigi sub-urbana e raggiungete la Citè. Qui troverete la Cattedrale di Notre-Dame de Paris!! Cattedrale gotica, cuore della città, Notre- Dame viene definita in molti modi, vero è che ci sono voluti tre secoli per costruirla, dal XII al XIV. L’entrata nelle torri della Cattedrale è a pagamento.

Sul sito della Cattedrale troverete tutte le informazioni di cui avete bisogno: http://www.notredamedeparis.fr/en/

5. Luxembourg- linea RER B

Se avete tempo passeggiate per l’ Ile de la Citè e lle St. Louis fino a raggiungere il quartiere latino e la fermata della metro St Michele Notre Dame dove, da li raggiungerete la fermata Luxembourg e potrete ammirare il Palais du Luxemburg oggi sede del senato francese,  costruito per volontà di Maria de Medici in ricordo di Palazzo Pitti.

Il Quartiere Latino, così viene anche chiamato il 5° arrondissement, ospita anche  La Sorbonne e il Phanteon , cioè la famosissima università e  il monumento già chiesa cattolica situato vicino alla facoltà di Giurisprudenza.

6. Place Monge- linea 7 

Il quartiere del 5° arrondissement è molto bello e gli si può tranquillamente dedicare una giornata. Sempre in questo quartiere troviamo , la moschea di Parigi  e la sua frequentatissima sala da thè , che si trova davanti all’ entrata des Giardins de Plantes, dove è collocato il Museo di Storia Naturale.

7.Trocadero-linea 6

Risalendo le scale del Metrò vedrete il Palais de Chaillot.Questo Palazzo fu costruito per l’ Esposizione Internazionale del 1937 e offre una vista non banale della Torre Eiffel e dei Giardini di Trocadero ; è sede della Cinema-teca e di altri musei. A questo punto vi consiglio di tornare in metrò e di godervi la vista della città comodamente seduti. Dopo la fermata di Passy pronti con i cellulari a fotografare la Tour Eiffel.

To be continued….